Menu
Carrello 0

La Vitamina B6: perché è importante?

La vitamina B6 è una delle vitamine che devono essere regolarmente assunte con la dieta, in quanto viene immagazzinata a livello del fegato in quantità modeste. Si tratta di una sostanza idrosolubile (si scioglie in acqua) e sensibile al calore. Il fabbisogno quotidiano è di 1,1 mg al giorno per le donne e 1,5 mg per gli uomini.

La vitamina B6 è coinvolta in molti processi fisiologici come il metabolismo degli aminoacidi, degli acidi grassi e degli zuccheri. Inoltre, è importante nella formazione degli ormoni e dei globuli bianchi e rossi. Infine, la vitamina B6 stimola le funzioni celebrali, previene l'invecchiamento cellulare e aiuta a costituire la barriera immunitaria in caso di malattie, dalle meno fino alle più severe. 
La carenza di questa vitamina è stata raramente registrata. In generale, può portare ad una debolezza generalizzata, apatia, insonnia, ritenzione idrica, disturbi del sistema nervoso e spasmi muscolari. Nei casi più gravi può causare anemia ipocromica (i globuli rossi sono più chiari) e formazione di calcoli renali.

Questa molecola è presente in moltissimi alimenti vegetali come legumi, spinaci, patate e frutta. Inoltre, è anche presente in buona percentuale nella Spirulina, una microalga ricca di elementi fondamentali per la nostra salute.

 

Tratto liberamente da Humanitas (Ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario di Milano)

 

 


Condividi il post



← Vecchi Post Nuovi Post →