Menu
Carrello 0

I cibi che combattono l'insonnia

La difficoltà ad addormentarsi, più comunemente detta insonnia, è un problema di cui soffrono molte persone. Questo tipo di disturbo può durare per un periodo più o meno lungo, e spesso è legato a fattori come lo stress, l'ansia e un eccessivo sforzo psicofisico.

L'insonnia può anche essere causata dal consumo di alimenti e bevande eccitanti, come caffè, tè e cioccolato, a cui alcuni soggetti sono particolarmente sensibili, anche in piccole quantità. Possono avere un'incidenza negativa inoltre, gli alimenti a cui si è allergici o intolleranti, oppure i pasti troppo abbondanti consumati prima di andare a dormire.

In questi casi, oltre ad eliminare gli alimenti in questione, la sera è consigliabile consumare un pasto frugale, prevalentemente a base di verdura, come zucca e valeriana, che hanno un effetto rilassante, e cereali integrali. Si consiglia di evitare una dieta proteica, poiché un eccesso di proteine potrebbe allungare lo stato di veglia.

Inoltre, è importante cenare almeno un paio d'ore prima di andare a letto e a orari regolari. Il consumo di una piccola porzione di carboidrati prima di dormire, può facilitare il rilassamento, perché aumenta il livello di un neurotrasmettitore, la serotonina. Quest'ultima provoca una riduzione dell'ansia e facilita l'addormentamento. 

Per lo stesso motivo può essere di aiuto il consumo di alimenti ricchi dell'aminoacido 5-idrossi-triptofano, precursore della serotonina, contenuto in avena, germe di grano, soia, parmigiano, Spirulina (in piccole quantità), semi di zucca, banane, datteri e arachidi.


Condividi il post



← Vecchi Post Nuovi Post →