Menu
Carrello 0

Il cibo del futuro: sintesi da laboratorio o aiuto da Madre Natura?

L’Espresso ha proposto una riflessione sui cibi del futuro: a livello globale, l'alimentazione scarseggia e nei prossimi anni assisteremo ad una crescita demografica senza precedenti. Collegandosi a queste tematiche, l'Expo 2015 avrà come tema il futuro dell'alimentazione. L'argomento ha avuto negli ultimi tempi una rilevanza tale che molte start-up hanno iniziato a specializzarsi nel settore dell'alimentazione: dalle bistecche sintetiche ricavate da cellule staminali bovine agli alimenti vegetali simili alla carne, la ricerca in ambito alimentare non si ferma.

Se da un lato l'alimentazione vegetale è un ambito di primaria importanza in cui bisogna necessariamente investigare, per questioni legate all'etica ed alla sostenibilità ambientale degli allevamenti, dall'altro lato l'alimentazione da sintesi lascia perplessa ancora molta gente. La domanda che troppo spesso risuona è sull'effettiva salubrità di un cibo prodotto in laboratorio. Quanto realmente questi cibi sintetici fanno bene per l’organismo dell’essere umano? È opportuno affidare la nostra alimentazione a sostanze lavorate in laboratorio o è meglio orientare la scelta ad alimenti naturali, preferibilmente biologici?

Ovviamente ogni scelta spetta ad ogni singolo consumatore. Microlife cerca continuamente di mantenere i suoi prodotti più naturali possibili. È per questo che abbiamo conseguito come primi in Italia la certificazione biologica per la coltivazione di Spirulina. Cerchiamo sempre di proporre solo prodotti naturali, vegetali e soprattutto sani e buoni.
La nostra Spirulina, come le bacche di goji o come i germogli di grano, è un alimento naturalmente ricco di proprietà nutritive: proteine, vitamine, omega 6 e betacarotente sono i suoi principali componenti.

È utile dunque chiederci, in vista anche di Expo 2015, quali sono gli alimenti del futuro, ma soprattutto bisogna chiedersi se conviene fidarsi di un prodotto finale che è stato creato o lavorato in laboratori chimici oppure se è “meglio” mangiare un prodotto sano, naturale, biologico, prodotto con sapienza e sfruttando la più grande risorse che esiste sulla faccia della terra: Madre Natura.

Liberamente tratto da: http://espresso.repubblica.it/

 


Condividi il post



← Vecchi Post Nuovi Post →